giovedì 31 luglio 2008

Soldati alla Villa Romana del Casale? Il generale Moscatelli lo avrebbe confermato. Ma dalla direzione museale, per ora, non confermano.

PIAZZA ARMERINA. Secondo quanto pubblicato il 30 luglio sull'agenzia di informazione online http://www.vivienna.it, il generale Mauro Moscatelli, comandante regionale militare sud dell'esercito, avrebbe riferito, a margine delle cerimonie di commemorazione del 25° anniversario dell'assassinio del giudice Rocco Chinnici, dell'arrivo di soldati anche alla Villa Romana del Casale. Dalla direzione del museo regionale archeologico Villa Imperiale del Casale, però, almeno per ora, nessuna conferma ufficiale della notizia. http://robertpalermo.blogspot.com

Controlli serrati sul territorio armerino. Il commissario: "Andranno avanti". A disporli la Questura di Enna

PIAZZA ARMERINA. “I controlli serrati andranno avanti, le priorità sono lotta agli stupefacenti, alla detenzione illegale di armi e materiale esplosivo e ai reati contro il patrimonio”A dichiararlo sul "Giornale di Sicilia", edizione del 30 luglio, il commissario Giancarlo Consoli, vice questore aggiunto della Questura di Catania. Ben 30 gli agenti utilizzati, con 9 pattuglie, 3 del locale commissariato, 6 provenienti a supporto dal Nucleo Prevenzione Crimine della Questura di Catania. Identificate 70 persone, 34 auto controllate, 5 veicoli e altrettante persone perquisite dagli agenti. http://robertpalermo.blogspot.com

Per quest'anno non cambiare, stessa spiaggia, stesso mare. Uno sguardo a ieri per capire l'oggi e immaginare il futuro. Rinfreschiamoci la memoria.

PIAZZA ARMERINA. Sono stati circa 30 i cambi di sigla politica fatti registrare dai 20 consiglieri comunali nei 48 mesi di legislatura appena trascorsa, dal 2004 al 2008, comprese le novità in vista della nuova tornata elettorale. Vediamo cosa è successo in un recente passato, sempre con un orecchio teso a quello che già potrebbe succedere a partire dalla prossima seduta del consiglio comunale dell’1 agosto, quando non è escluso possano esserci già altre prime novità. Intanto guardiamo a ieri per capire l’oggi. Benito Anzaldi, eletto con i Liberal Sgarbi nel 2004, ha prima aderito ad Autonomia Democratica, con una breve esperienza nell’Udc. Alle ultime elezioni comunali si è candidato con il Popolo delle Libertà. Salvatore Manuella, anche lui ex Liberal nel 2004, è transitato nell’Udc, per poi finire in casa Mpa. Anche lui ci ha riprovato il 15 e 16 giugno scorso. Il consigliere Vittorio Lo Verme, eletto nei Liberi per Piazza Armerina nel 2004, prima è rimasto molto vicino all’Mpa, quindi è tornato nei Liberi per Piazza Armerina, il 15 e 16 giugno si è candidato con l’Udc. Lo Verme è diventato consigliere in seguito alla nomina del consigliere Carmelo Gagliano, anche lui ex Liberi per Piazza Armerina, ad assessore comunale alle Politiche sociali durante il governo Prestifilippo. Gagliano si è presentato alle comunali 2008 come candidato del Popolo delle Libertà. Il consigliere Antonino Cammarata prima è passato da Alleanza Nazionale ad Alleanza Siciliana, quindi a La Destra Alleanza Siciliana, con la cui lista ha tentato il salto al consiglio provinciale. Strade diverse anche per Giovanni Scollo e Michelangelo Trebastoni, due ex Udc. Scollo è prima passato all’Mpa, poi ne è uscito, avvicinandosi al Pdl. Ma non si è ripresentato alle comunali. Il secondo è passato prima alla Margherita, poi al gruppo misto, quindi all’Mpa, con il quale si è ripresentato per un posto in aula all’ultima competizione elettorale. Dimezzato il partito dello Sdi. Uno dei due consiglieri del 2004, Luisa Lantieri, ha prima formato il gruppo di Autonomia Democratica, passando poi nell’Udc. Si è candidata al consiglio provinciale, riuscendo ad ottenere l’elezione e diventando, adesso, vice presidente della Provincia di Enna. Percorso simile quello del consigliere Vincenzo Filetti, ex Forza Italia, nel 2004 esponente dell’Udeur, poi il passaggio ad Autonomia Democratica e poi all’Udc, con il quale si è presentato alle elezioni. Per Elisabetta Volturo, eletta nel 2004 nella Lista Tumino, passaggio all’Mpa, con il quale si è candidata a metà giugno. Per Basilio Fioriglio, eletto con la Margherita, momento di riflessione nel gruppo misto, passaggio all’Mpa e candidatura al consiglio comunale. Alla prima seduta del 2008, quella dello scorso 18 luglio, si è dichiarato indipendente, ma senza lasciare l’Mpa. Rosario Paternicò, uscito dall’Udeur, prima è rimasto indipendente, si è candidato al consiglio con il Popolo delle Libertà. L’attuale presidente dell’aula, Filippo Miroddi, Sdi, eletto nel 2004 nella coalizione di centrosinistra, si è candidato con la lista civica “Rinascita Armerina”, apparentata ad una coalizione di centrodestra . Teodoro Ribilotta e Giuseppe Venezia, uomini del Pd, eletti nel 2004 nelle fila dei Ds, si sono presentati con una propria lista, “Cittadini per la città”, apparentata al Pd, mentre Giuseppe Capizzi si è ricandidato con il Pd, così come Renato Incardona, ex Margherita. Non si è ricandidata, invece, Lina Grillo, Pd. Candidatura con l’Udc, infine, per il consigliere Calogero Cursale, eletto nel 2004 con la lista Vis Civis, mentre Giuseppe Falcone, ex Forza Italia, si è presentato alle comunali 2008 con la lista Mattia Sindaco. Per Lillo Cimino, infine, Lista Tumino nel 2004, candidatura con Piazza Democratica. http://robertpalermo.blogspot.com

mercoledì 30 luglio 2008

Ecco la classifica parziale delle selezioni dei cavalieri giostranti dopo due giornate

MAGISTRATO DEI QUARTIERI

CLASSIFICA PRIME DUE GIORNATE

PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

MONTE
La sequenza dei numeri indica punti prima giornata, punti seconda giornata, totale e posizione di classifica. Il quadro sarà completo solo con la terza e ultima giornata. In rosso i primi sei cavalieri qualificati (dato provvisorio in attesa della terza e determinante terza giornata di selezioni)


1. BILARDO CARMELO 07 - 35 - 42 - 8°

2. CALABRESE GIUSEPPE 70 - 30 - 100 - 1°

3. CAPIZZI ANGELO 45 - 37 - 82 - 3°

4. CAPIZZI PAOLO 17 - 17 - 34 - 11°

5. LA CARA GIOVANNI 35 - 37 - 72 - 5°

6. LA PORTA FILIPPO 29 - 29 - 58 - 7°

7. ORTO ANGELO 35 - 29 - 64 - 6°

8 SANALITRO PAOLO 07 - 29 - 36 - 10°

9 SANALITRO SALVATOR 33 - 47 - 80 - 4°

10. TAGLIERINO IVAN 13 - 27 - 40 - 9°

11. TAGLIERINO SALVATOR 45 - 40 - 85 - 2°

Il Priore
Filippo Rausa






MAGISTRATO DEI QUARTIERI

CLASSIFICA PRIME DUE GIORNATE

PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

CASALOTTO
1°GIORN 2° GIORN 3° GIORN Punteggio Classifica


1. ABATI RICCARDO 33 - 29 - 62 - 4°

2. ARENA CHRISTIAN 09 - 29 - 38 - 8°

3. ARENA MARIO 13- 26 - 39 - 6° stesso punteggio

4. ARENA ROBERTO 36- 33- 69 -2°

5. CAMPAGNA FRANCESCO 42 -33 -75 -1°

6. CAMPAGNA MARIO 33 -31- 64- 3°

7. CUORE GIUSEPPE 11- 02 -13 -10°

8. DIANA FILIPPO 13 -26- 39- 6° stesso punteggio

9. FURIERE SALVATORE 05 - 25 - 30 - 9°

10. PATERNICO ROSARIO 31 - 25 - 56 - 5°



Il Priore
Filippo Rausa




MAGISTRATO DEI QUARTIERI

CLASSIFICA PRIME DUE GIORNATE


PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

CANALI
1°GIORN 2° GIORN 3° GIORN Punteggio Classifica


1. CARBONE YARIN 26 -31- 57- 7°

2. DI SERI DARIO 33 -33 -66- 4°

3. LA ROSA VALENTINO 07 -15- 22- 12°

4. LO TENERO SALVATORE 15 -33- 48- 8°

5. MARINO ELVIS 33- 60 -93 -2°

6. PILOTTA DAVIDE 38 -52 -90- 3°

7. PILOTTA VINCENZO 20 -39- 59- 5°

8 PROFETA COSIMO 29 -11- 40 -9°

9 REALE SANTI 04 -32 -36- 11°

10. RIZZO GIUSEPPE 29- 09- 38- 10°

11. TANTURELLA SALVATORE 25 -33- 58- 6°

12. ZUMIA SALVATORE 35 -62- 97- 1°



Il Priore
Filippo Rausa

MAGISTRATO DEI QUARTIERI

CLASSIFICA PRIME DUE GIORNATE


PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

CASTELLINA
1°GIORN 2° GIORN 3° GIORN Punteggio Classifica



1. ARANCIO GIUSEPPE 45 -65- 110- 1°

2. ARENA BENEDETTO 31- 14 -45 -6° stesso punteggio

3. BONINCONTRO GIUSEPPE 15 -36 -51- 4°

4. BONINCONTRO ROBERTO 33 -17 -50 -5°

5. CALCAGNO VINCENZO 13 -32- 45- 6° stesso punteggio

6. CALI’ MICHELANGELO 46- 60- 106- 2°

7. PARLASCINO MARIO 56 -11 -67 -3°

8. PARLASCINO SALVAT. 13- 31- 44- 8°




Il Priore
Filippo Rausa

http://robertpalermo.blogspot.com/

Manovra di bilancio, 118 mila euro per l'estate piazzese, 1 milione e 500 mila euro per l'emergenza rifiuti.

PIAZZA ARMERINA. La giunta Nigrelli propone al consiglio comunale una manovra di bilancio da 1 milione e mezzo di euro per finanziare l’estate armerina ed affrontare l’emergenza rifiuti. L’amministrazione comunale ha approvato la variazione economica ritoccando diversi capitoli per reperire le somme necessarie agli appuntamenti estivi. La manovra prevede 118 mila euro in più sul capitolo per le spese per l’organizzazione dell’estate piazzese e festività locali, dove si trovavano stanziati solo 5 mila euro. La dotazione finanziaria sul capitolo, così, si porta a 123 mila euro. Previsti 10 mila euro in più anche sul capitolo per contributi a enti teatrali, istituti, quartieri, associazioni per finalità culturali, il quale passa da 16.500 a 26.500 euro. Proposti all’aula anche 20 mila euro in aumento per il pagamento dei debiti fuori bilancio. Per reperire le somme è stato diminuito di 28 mila euro il capitolo sul fondo di stabilizzazione del personale precario, il quale passa in questo modo da 55 mila a 27 mila euro, di 55 mila euro il capitolo sul “Fondo progressioni verticali e attuazione piano annuale delle assunzioni”, il quale passa da 100 mila a 45 mila euro, di 10 mila euro quello su "Irap finanziamento Piano occupazionale personale", il quale passa da 18.900 a 8500 euro. Altri 20 mila euro sono stati tolti dalle spese previste per liti, arbitraggi, consulenze e risarcimenti, il quale da 79 mila euro scende a 68 mila euro, mentre 6 mila euro in meno sono previsti sul capitolo relativo alla convenzione con “Sicilia Soccorso” per i servizi di protezione civile, passando da 8 a 2 mila euro. Quasi azzerato, inoltre, il capitolo sui “Contributi agli studenti bisognosi per l’iscrizione e la frequenza dell’accademia musicale”, con lo stanziamento iniziale di 5 mila euro portato a 500 euro. La novità più rilevante, sul piano finanziario, è l’anticipazione da 1 milione e 500 mila euro prevista “per garantire lo svolgimento del servizio di raccolta dei rifiuti fino a quando sarà costituito il consorzio dell’ambito territoriale”. Soldi che serviranno per pagare stipendi ai netturbini e assicurare carburante e manutenzione ai mezzi della raccolta. Questo milione e mezzo di euro dovrebbe essere finanziato attraverso la previsione di entrata legata all’una tantum da 100 euro per i privati, e da 200 euro per i commercianti, che gli utenti piazzesi in modo spontaneo dovrebbero versare su un conto corrente postale comunale, come anticipazione sulle bollette future della spazzatura. Non ancora acquisito il parere sulla proposta di variazione finanziaria da parte del Collegio dei Revisori dei Conti. http://robertpalermo.blogspot.com

Protesta dei lavoratori dei cantieri di servizio, chiedono l'anticipazione stipendi al Comune. In attesa di una decisione della Regione.

PIAZZA ARMERINA. Manifestazione dei lavoratori dei cantieri di servizio, negli ultimi due giorni, presso gli uffici comunali di via Generale Muscarà, per chiedere la salvaguardia del proprio posto di lavoro e della retribuzione. “Chiediamo di voler attivare tutte le procedure amministrative e gestionali per assicurare la proroga e la continuazione del rapporto di lavoro”, afferma il delegato aziendale dei Cobas per i cantieri di servizio, Samuele Romano, nella nota inviata al sindaco Carmelo Nigrelli. Il personale per ora attiverà manifestazioni di presenza, fino a domani in via generale Muscarà, poi da giovedì all’Atrio Fundrò. I lavoratori sono ancora in attesa della copertura finanziaria dei cantieri di servizio per il secondo semestre del 208 da parte delle casse regionali. E chiedono un’anticipazione degli stipendi da parte del Comune in attesa di novità dalla Regione. Romano ha comunicato che in data 31/7/2008 e in data 01/8/2008 dalle 9 alle 12, in piazza Garibaldi, verrà effettuata una manifestazione di protesta "per sensibilizzare l’amministrazione ad anticipare le somme necessarie per potere pagare quanto dovuto in termini di mensilità per proseguire il normale rapporto di lavoro". "Si precisa che i lavoratori a far data dal 28 luglio 2008 sono in astensione dal lavoro ma garantendo la presenza e la disponibilità. Per l’occasione si farà uso di strumentazione amplificatrice", aggiunge. http://robertpalermo.blogspot.com

martedì 29 luglio 2008

L'altra Piazza, quella tra via Angelo Golino e vico Licata. In mezzo la chiesa crollata dell'Itria, erbaccia, rifiuti, vie puntellate e case inagibili

PIAZZA ARMERINA. Tubi, giunti, passerelle di legno, muri di sostegno puntellati, case demolite, numerose altre abbandonate, altre ancora a rischio, piccoli cortili inabitati invasi dalle erbacce e dalla spazzatura. È l’altra Piazza, quella tra il vico Licata e il vico Angelo Golino, con in mezzo la chiesa crollata di Santa Maria D’Itria, una via bloccata ed il quartiere Canali tagliato in due. I numeri ufficiali ed un giro a piedi sembrano far ricordare i postumi di un’area terremotata. Sono 22 gli immobili totalmente inagibili, 16 quelli inagibili per rischio esterno, 2 quelli parzialmente inagibili, 13 le famiglie evacuate, quattro le vie interne puntellate, solo alcune attraversabili da strette passerelle in legno. “Instabilità dell’area dovuta alla eterogeneità” del terreno sottostante gli edifici della zona, con la presenza di terreno di riporto utilizzato nei decenni per rendere pianeggiante il piano di fondazione delle nuove abitazioni, originariamente inclinato. “Tutti i fabbricati hanno visto nel tempo aggravarsi lo stato fessurativo della muratura portante, perché costruiti sulle pareti laterali di impluvi laterali”, spiega la relazione di Walter Procaccianti, responsabile della Protezione civile locale. Le stesse indagini hanno messo in evidenza la presenza di una falda acquifera sotterranea. Il muro di sostegno della scalinata di vico Licata è a forte rischio. Metà della scalinata sottostante nel vico Scalo è stata occupata dai tubi e giunti utilizzati per il puntellamento. Stessa situazione in via Cannizzo e alla fine di vico Scalo. Il 29 dicembre il crollo del paramento murario della chiesa ha dato il colpo di grazia ad una situazione di dissesto idrogeologico già conosciuta da tempo dagli esperti. In sette mesi, però, soldi pubblici regionali o nazionali non ne sono arrivati. Tante parole, indagini geotecniche, sopralluoghi istituzionali. Ma soldi niente. La Regione Siciliana ha anche riconosciuto lo Stato di Calamità, chiedendo alla Protezione civile nazionale il ben più importante riconoscimento dello Stato di Emergenza, necessario per accedere a fondi speciali nazionali. Soltanto che il dipartimento nazionale di Protezione civile, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha risposto picche. La situazione non è così grave e non dipende da fenomeni climatici, ma dalla mancanza di manutenzione ordinaria e straordinaria. Insomma, ci devono pensare le casse regionali hanno fatto sapere da Roma. Ma finora ogni centesimo è stato cacciato solo dalle casse comunali. Il prospetto spese predisposto dagli uffici comunali di protezione civile conta finora 495 mila euro di spese sostenute, di cui 288 mila euro già liquidati. L’ultimo atto ufficiale è l’invio di una relazione al dipartimento regionale di Protezione civile, accompagnata dalla richiesta da parte del commissario Nunzio Crimi di finanziare gli sforzi economici già sostenuti dal Comune. Tutta la vicenda è finita anche al Senato della Repubblica. L’onorevole Fabio Giambrone, senatore dell’Italia dei Valori, si è rivolto con un’interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, ha chiesto di conoscere “quale sia lo stato attuale dell’iter per la deliberazione dello stato di emergenza e la relativa concessione dei fondi straordinari per il recupero dell’area”. La risposta pare arriverà in autunno. E intanto sono stati già spesi 83 mila euro per il ricovero degli evacuati in hotel, mentre altri 165 mila euro verranno spesi per l’affitto delle abitazioni delle 13 famiglie evacuate per i prossimi quattro anni. http://robertpalermo.blogspot.com/

Nella zona del crollo i bambini giocano a calcio sotto la chiesa dell'Itria, la rete del cancello di sicurezza è in parte divelta e mancante. Clicca qui:
http://robertpalermo.blogspot.com/2008/07/bambini-giocano-sotto-la-chiesa.html

Ecco quanto è stato speso finora per il crollo dell'Itria:
http://robertpalermo.blogspot.com/2008/07/ecco-come-e-quanto-stato-speso-finora.html

L'interrogazione del senatore Fabio Giambrone (Italia dei Valori) sulla vicenda dell'Itria e del dissesto dei Canali:
http://robertpalermo.blogspot.com/2008/06/linterrogazione-del-senatore-fabio.html

L'ex forzista Giuseppe Mattia nominato coordinatore dell'Mpa dalla direzione provinciale e regionale del partito


PIAZZA ARMERINA. L'ex forzista e candidato sindaco Giuseppe Mattia è stato nominato coordinatore dell'Mpa piazzese dalla direzione provinciale e regionale del partito. Secondo quanto dichiarato in un comunicato del partito, l'esponente politico armerino è stato scelto "su impulso del presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo e del deputato Paolo Colianni". "Un riconoscimento a tutta la classe dirigente locale", il commento dello stesso Mattia. "Il partito di Piazza Armerina ha dato una spinta determinante all'intero Mpa provinciale", aggiunge. http://robertpalermo.blogspot.com/

Nuovo consiglio comunale il 1 agosto. Vice presidenza, commissioni consiliari, commissioni elettorali e variazione di bilancio

PIAZZA ARMERINA. Convocato per il 1 agosto alle 17 la seconda seduta del consiglio comunale, con all'ordine del giorno la nomina del vice presidente dell'aula, quella delle commissioni consiliari, delle commissioni elettorali e l'approvazione della variazione di bilancio con la quale vengono stanziati 118 mila euro per l'estate piazzese. http://robertpalermo.blogspot.com

lunedì 28 luglio 2008

Altri 2 mila euro di contributo alla Lega Zolfatai, presto la mostra sulla civiltà mineraria.

PIAZZA ARMERINA. Sarà inaugurata tra fine mese e gli inizi di agosto la “Mostra di immagini, attrezzature e minerali” sulla civiltà solfifero-mineraria. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmelo Nigrelli, su richiesta della Lega Zolfatai, ha concesso con propria delibera un’ulteriore sovvenzione di 2 mila euro per affrontare le spese necessarie all’inaugurazione, con la realizzazione di una brochure illustrativa per divulgare i contenuti della mostra. Il contributo appena concesso consente di portare a completamento un progetto di recupero già supportato dal punto di vista economico dalla precedente amministrazione Prestifilippo. Il tutto grazie al lavoro portato avanti direttamente da alcuni soci. È proprio l’articolo 3 di un protocollo d’intesa che prevede la nascita di una mostra in collaborazione tra Comune, Ente Parco minerario Floristella-Grottacalda e Lega Zolfatai. http://robertpalermo.blogspot.com

Selezioni cavalieri giostranti Castellina e Canali. Prima giornata. I migliori Mario Parlascino e Davide Pilotta

MAGISTRATO DEI QUARTIERI

PRIMA GIORNATA


PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

CASTELLINA
In rosso i primi sei della classifica parziale dopo la prima giornata.

1°PROVA 2° PROVA 3° PROVA 4° PROVA TOT



1. ARANCIO GIUSEPPE _ 15 __ __05 __ __ 0___ __25___ 45

2. ARENA BENEDETTO_ 06 __ __05 __ __ 20___ __0___ 31
3. BONINCONTRO GIUSEPPE _ 10 __ __05 __ __ 0___ __ 0___ 15

4. BONINCONTRO ROBERTO _ 08 __ __05 __ __ 20___ __0___ 33

5. CALCAGNO VINCENZO _ 08 __ __05 __ __ 0___ __ 0___ 13

6. CALI’ MICHELANGELO _ 06 __ __05 __ __ 20___ __15___ 46

7. GIUNTA ANGELO ASSENTE ALLE PROVE

8. PARLASCINO MARIO _ 06 __ __05 __ __ 20___ __25___ 56

9. PARLASCINO SALVAT. _ 08 __ __05 __ __ 0___ __ 0___ 13




Il Priore
Filippo Rausa



MAGISTRATO DEI QUARTIERI

PRIMA GIORNATA


PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

CANALI
1°PROVA 2° PROVA 3° PROVA 3° PROVA TOT


1. CARBONE YARIN _ 01 __ __05 __ __ 20___ __0___ 26

2. DI SERI DARIO _ 08 __ __05 __ __ 20___ __0___ 33

3. LA ROSA VALENTINO _ 02 __ __05 __ __ 0___ __ 0___ 07

4. LO TENERO SALVATORE_ 10 __ __05 __ __ 0___ __ 0___ 15

5. MARINO ELVIS _ 08 __ __05 __ __ 20___ __0___ 33

6. PILOTTA DAVIDE _ 08 __ __05 __ __ 0___ __25___ 38

7. PILOTTA VINCENZO _ 20 __ NON PARTECIPA ALLE PROVE 20

8 PROFETA COSIMO _ 04 __ __05 __ __ 20___ __0___ 29

9 REALE SANTI _ 04 __ __ 0 __ __ 0___ __ 0__ 04

10. RIZZO GIUSEPPE _ 04 __ __05 __ __ 20___ __0___ 29

11. TANTURELLA SALVATORE _ 20 __ __05 __ __ 0___ __ 0___ 25

12. ZUMIA SALVATORE_ 10 __ __05 __ __ 20___ __ 0___ 35

http://robertpalermo.blogspot.com/

Clicca sotto per vedere i risultati della prima giornata delle selezioni dei cavalieri giostranti per il Quartiere Monte e Casalotto:
http://robertpalermo.blogspot.com/2008/07/prima-giornata-di-selezioni-per-i.html

Prima conferenza dei capigruppo alle 16, prossimo consiglio giovedì o venerdì. Si preannuncia seduta calda. Vicepresidenza a Filetti con voti del Pd?

PIAZZA ARMERINA. Si riunisce questo pomeriggio alle 16 la prima conferenza dei capigruppo consiliari presieduta dal presidente dell'aula Calogero Centonze. Il consiglio comunale dovrebbe essere convocato per il prossimogiovedì o per venerdì. Tra gli argomenti all'ordine del giorno sui quali si discuterà alle 16 la variazione di bilancio e la vice presidenza. E proprio sulla vicepresidenza dovrebbe essere il consigliere Vincenzo Filetti, esponene dell'Udc, a dover ricoprire la carica, con i voti del partito Democratico. Lo stesso Filetti era stato determinnate con il suo voto e con il voto di altroi consiglieri del centrodestra a salvare la faccia al centrosinistra alla prima seduta del 18 luglio, consentendo ai "democratici", spaccati in aula, di portare a casa la presidenza. Ma la prossima seduta del consiglio comunale si preannuncia abbastanza "calda" proprio su questi temi, con alcuni esponenti dell'opposizione che sottolineeranno le divisioni degli scorsi giorni tra le varie correnti del Pd. E si spera in una seduta senza continue sospensioni per andare a parlottare nella Inciucio Room adiacente all'aula consiliare, consentendo al pubblico, finalmente, di poter conoscere le posizioni dei vari partiti direttamente dal dibattito pubblico in consiglio. http://robertpalermo.blogspot.com

domenica 27 luglio 2008

L'8, 9 e 10 settembre fiera all'area ex Siace. Questa l'intenzione dell'amministrazione comunale. La Confesercenti frena.


PIAZZA ARMERINA. La fiera dei tre giorni dell’8, 9 e 10 settembre si farà all’interno dell’area ex Siace, fuori città L’assessore al Commercio, Teodoro Ribilotta, ha esposto la volontà dell’amministrazione ai sindacati di categoria degli ambulanti. “Disposti a soddisfare le richieste di allestire un servizio di bus navetta, sistemare l’asfalto esistente, assicurare i punti luce e organizzare spettacoli musicali per attirare gente”, dice Ribilotta. Perplessità vengono avanzate da Confesercenti, soprattutto per l’esclusione dal circuito economico dei commercianti del centro urbano, come bar, rosticcerie e negozi. Sarà un muro contro muro come accaduto durante l'amministrazione Prestifilippo? http://robertpalermo.blogspot.com/ Vota il sondaggio a lato

Traffico selvaggio e disabili non rispettati. Il Difensore Civico scrive all'amministrazione. L'assessore Cimino ha il dovere di intervenire subito.

PIAZZA ARMERINA. Traffico selvaggio, assenza di regole e mancanza di rispetto nei confronti dei portatori di handicap. Il difensore civico Pino Aloi, dopo numerose segnalazioni da parte dei cittadini, cerca di scuotere amministrazione comunale e comando della Polizia municipale. “Molti cittadini segnalano problemi legati al traffico veicolare urbano che viene considerato eccessivo e molto sregolato, connesso anche ai problemi di soste selvagge su marciapiedi, su passaggi riservati ai disabili, davanti a passi carrai ed in zone cui è vietato l’accesso”, afferma Aloi. I portatori di handicap su sedie a rotelle, in particolare, da anni denunciano di rimanere sempre ai margini della viabilità urbana, trovandosi di fronte a scivole ostruite dai veicoli e barriere architettoniche insopportabili, come al palazzo comunale dell’atrio Fundrò. “Le esigenze di positivi interventi verso una più fluida viabilità, con snellimento del traffico e maggiore sicurezza stradale, vengono vissute dai cittadini come necessità urgenti alle quali bisogna dare una positiva risposta”, aggiunge il difensore civico, il quale ha scritto al sindaco Carmelo Nigrelli, all’assessore al ramo, Lillo Cimino, e al presidente del consiglio comunale, Calogero Centonze. “Si prega di voler interessare il Comando di Polizia Municipale ad intensificare il controllo del traffico cittadino, al fine di evitare che in talune zone a causa di automobilisti indisciplinati la circolazione diventi pressoché impossibile”, afferma Aloi nella sua segnalazione. Il settore della Polizia municipale continua ad essere al centro delle polemiche perchè corto di personale, senza mezzi adeguati e senza una strategia di lungo periodo. http://robertpalermo.blogspot.com

Gara per il servizio socio-educativo all'asilo nido comunale. Costo 350 mila euro. Le buste si apriranno l'8 agosto.

PIAZZA ARMERINA. Procedura ristretta e accelerata per affidare il servizio socio-educativo presso l’asilo nido comunale “Miriam Schillaci”. Il bando di gara prevede un importo a base d’asta di circa 350 mila euro come spesa per un anno, da assegnare ad una ditta esterna per assicurare il servizio educativo, con 11 operatori con funzione educativa, 2 addetti e 1 operatore per la cucina. Nello specifico alla ditta aggiudicataria venogno corrisposti: 320 mila euro per il personale, e si tratta di un costo non sottoponibile a ribasso; 16 mila euro per oneri di organizzazione, cifra che può essere sottoposta a ribasso, e 13 mila euro di Iva al 4 per cento. Il personale dovrà garantire il servizio ad almeno 60 bambini dai zero ai tre anni. L’appalto è finanziato, come ogni anno, con fondi del bilancio comunale. Le domande di partecipazione alla gara, con le offerte, potranno essere consegnate entro le 9 dell’8 agosto, mentre le buste saranno aperte a partire dalle 10 dello stesso giorno presso gli uffici degli Affari sociali di via Generale Muscarà. Non è ammesso il subappalto per la ditta aggiudicataria della gara. http://robertpalermo.blogspot.com

Bambini giocano sotto la chiesa crollata. Recinzione dell'ingresso divelta e tombini aperti.







PIAZZA ARMERINA. “Vietato l’accesso a persone e mezzi non autorizzati”. Ed invece un gruppo di bambini gioca a calcio proprio sotto la chiesa di Santa Maria d’Itria, crollata a fine dicembre. Il cartello sulla rete del cancello d’ingresso in ferro che porta all’area del crollo, zona messa in sicurezza alcuni mesi fa, risulta perfettamente inutile. La rete metallica nella parte destra è in parte mancante e in parte divelta. Il cancello è come se non ci fosse. I bambini entrano e giocano a palla, a poca distanza da un tombino lasciato in parte aperto per il deflusso delle acque piovane, tra tubi, legname, cassette contenenti i carotaggi, ringhiere arrugginite appoggiate a terra e spazzatura. E utilizzando il portone ligneo della chiesa come porta di calcio. http://robertpalermo.blogspot.com/

Richiesta di rinvio a giudizio delle coop. Contestata aggravante, difesa chiede tempo per controdeduzioni. Udienza rinviata ad autunno.

PIAZZA ARMERINA. La Procura contesta un aggravante e la difesa chiede tempo per presentare controdeduzioni. Sarà necessaria una nuova udienza per decidere se dovranno andare sotto processo o meno i rappresentanti legali di quattro società cooperative ennesi, tutti accusati di turbativa d’asta per la gara d’appalto da 300 mila euro del 2005 in materia di assistenza domiciliare comunale agli anziani. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari David Salvucci nel corso dell’udienza preliminare, in programma al tribunale di Enna giovedì mattina. La procura ha contestato la circostanza aggravante del danno di rilevante entità. Il pubblico ministero Marcello Cozzolino aveva chiesto il rinvio a giudizio per P. C., 60 anni, quale presidente e legale rappresentante della coop Ares, B. A., 48 anni, presidente del consiglio di amministrazione della coop Asmida, M. S., 42 anni, legale rappresentante della coop La Piramide, e C. V., 30 anni, legale rappresentante della coop Anchise. Tutte cariche ricoperte dagli indagati nell’aprile del 2005, quando fu aperto il fascicolo dalla Procura della Repubblica del tribunale di Enna. http://robertpalermo.blogspot.com

sabato 26 luglio 2008

Controlli a tappeto della polizia tra Fratulla e Sambuco, alla ricerca di armi e stupefacenti


PIAZZA ARMERINA. Controlli a tappeto della polizia, ieri mattina, nelle contrade Fratulla e Sambuco, dopo una serie di furti che nelle scorse settimane hanno colpito alcune abitazioni di campagna della zona. Per circa sei ore, dalle 6 del mattino alle 12, tre pattuglie del commissariato, in tutto 8 uomini, hanno sottoposto a sorveglianza le due contrade con ben 8 posti di controllo, facendo scattare una serie di perquisizioni domiciliari e veicolari. Gli episodi di furti, nel corso dei quali erano stati sottratti nelle ore notturne diversi attrezzi agricoli da alcuni depositi non custoditi, hanno spinto a concentrare gli sforzi investigativi e preventivi nelle due aree di campagna periferiche alla città. A coordinare le operazioni il commissario Giancarlo Consoli (nella foto). Identificate dalla polizia in sei ore 25 persone e contestate 10 infrazioni al codice della strada ad altrettanti automobilisti. In tutto sono stati 16 i veicoli controllati. I poliziotti hanno anche proceduto a quattro perquisizioni domiciliari mirate, alla ricerca di possibili armi detenute in modo illegale. http://robertpalermo.blogspot.com/

Progetto per rifugio sanitario contro randagismo presentato all'amministrazione

PIAZZA ARMERINA. Presentato all'amministrazione comunale da un'associazione locale un progetto per la realizzazione di un rifugio sanitario mirato alla prevenzione e alla lotta al randagismo, con la richiesta di poter avere in uso i locali dell'ex macello di contrada Bellia. Il centro dovrebbe occuparsi di sterilizzare gli esemplari femmine in modo da combattere sul medio e lungo periodo il fenomeno del randagismo. Ancora presto per poter dire se e quando il progetto verrà attuato dall'attuale giunta. http://robertpalermo.blogspot.com/

Mantenere i randagi in un canile pubblico costa parecchio, guarda questo post:
http://robertpalermo.blogspot.com/2008/07/quattro-conti-sui-quattrozampe.html

La Lav, la lega antivivisezione, ha già scritto al sindaco Carmelo Nigrelli, guarda questo post:
http://robertpalermo.blogspot.com/2008/07/ecco-il-comunicato-della-lav-sui.html

venerdì 25 luglio 2008

Prima giornata di selezioni per i cavalieri del Monte e Casalotto. I migliori per ora Calabrese per il Monte e Arena per il Casalotto

MAGISTRATO DEI QUARTIERI

PRIMA GIORNATA
In rosso i primi sei classificati dopo la prima giornata di selezioni (dato parziale e temporaneo in attesa di essere aggiornato con le altre giornate di selezione per la classifica finale)

PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

MONTE
1°PROVA 2° PROVA 3° PROVA 4° PROVA TOT


1. BILARDO CARMELO _ 02 __ __05 __ __ 0___ __0___ 07

2. CALABRESE GIUSEPPE _ 20 __ __05 __ __ 20___ _25__ 70

3. CAPIZZI ANGELO _ 20 __ __05 __ __ 20___ _0__ 45

4. CAPIZZI PAOLO _ 12 __ __05 __ __ 0___ _ 0__ 17

5. LA CARA GIOVANNI _ 10 __ __05 __ __ 20___ _0__ 35

6. LA PORTA FILIPPO _ 04 __ __05 __ __ 20___ _0__ 29

7. ORTO ANGELO _ 10 __ __05 __ __ 20___ _0__ 35

8 SANALITRO PAOLO _ 02 __ __05 __ __ 0___ _ 0__ 07

9 SANALITRO SALVATOR _ 08 __ __05 __ __ 20___ _0__ 33

10. TAGLIERINO IVAN _ 08 __ __05 __ __ 0___ _0__ 13

11. TAGLIERINO SALVATOR _ 20 __ __05 __ __ 20___ _0__ 45

Il Priore
Filippo Rausa



MAGISTRATO DEI QUARTIERI

PRIMA GIORNATA

PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI

CASALOTTO
1°PROVA 2° PROVA 3° PROVA 3° PROVA TOT




1. ABATI RICCARDO _ 08 __ __05 __ __ 20___ __0___ 33

2. ARENA CHRISTIAN _ 04 __ __05 __ __ 0___ __0___ 09

3. ARENA MARIO _ 08 __ __05 __ __ 0___ __0___ 13

4. ARENA ROBERTO _ 11 __ __05 __ __ 20___ __0___ 36

5. CAMPAGNA FRANCESCO _ 12 __ __05 __ __ 0___ __25___ 42

6. CAMPAGNA MARIO _ 08 __ __05 __ __ 20___ __0___ 33

7. CUORE GIUSEPPE _ 06 __ __05 __ __ 0___ __0___ 11

8. DIANA FILIPPO _ 08 __ __05 __ __ 0___ __0___ 13

9. FURIERE SALVATORE _ 0 __ __05 __ __ 0___ __0___ 05

10. PATERNICO ROSARIO _ 06 __ __05 __ __ 20___ __0___ 31



Dati forniti dal Priore Filippo Rausa
http://robertpalermo.blogspot.com

Giuseppe Venezia nuovo capogruppo del Partito Democratico.


PIAZZA ARMERINA. Sperava nella presidenza del consiglio comunale, ma sarà il nuovo capogruppo del consiglio comunale per il partito Democratico. Il consigliere Giuseppe Venezia è stato scelto per rappresentare il partito nella conferenza dei capigruppo. L'esponente politico lo aveva dichiarato pubblicamente: "Accetterò con serenità quello che deciderà il partito". Con la nomina a capogruppo dovrebbe chiudersi la tormentata parentesi di polemiche ruotata attorno alla vicenda della presidenza. Venezia può vantare un carico di esperienza amministrativa e politica superiore a quello degli altri suoi colleghi. http://robertpalermo.blogspot.com/

Il sindaco Nigrelli boccia pesantemente l'ex commissario Crimi sull'ex monastero di Sant'Anna


PIAZZA ARMERINA. Il 13 giugno il commissario Crimi con propria delibera assegnava per 100 euro all'anno una parte dei locali del piano terra dell'ex monastero di Sant'Anna all'Ancescao, l'associazione nazionale centro sociali per anziani. La giunta Nigrelli ha revocato il provvedimento di Crimi. "La delibera del commissario Crimi è priva del parere di regolarità contabile del responsabile del servizio Finanziario. La somma di 100 considerata, inoltre, irrisoria. E poi delibera redatta due giorni prima delle elezioni. Il sindaco Nigrelli, però, ha anche consumato un altro passaggio. Ha chiesto all’ufficio tecnico comunale lumi sull’esistenza dell’agibilità per l’edificio, da poco ristrutturato. “Si precisa che per il suddetto immobile non è stato emesso certificato di agibilità per l’uso cui è destinato”, ha risposto il servizio Urbanistica. “Un motivo che legittima l’adozione di provvedimenti urgenti atti a garantire l’incolumità delle persone”, si dice nelle premesse alla delibera di revoca. Il contratto era già stato firmato da Comune e Ancescao e i locali già consegnati il 2 luglio all'associazione. http://robertpalermo.blogspot.com/

Locali piano terra ex monastero Sant'Anna. Il commissario Crimi li aveva concessi all'Ancescao. Nigrelli ha revocato la concessione.


PIAZZA ARMERINA. Questo edificio è l'ex monastero di Sant'Anna, nel quartiere Monte, a dieci passi dalla cattedrale, da poco finito di ristrutturare. Con propria delibera il commissario Crimi il 13 giugno ne ha assegnato alcuni locali all'associazione Ancescao, con tanto di firma del contratto e consegna dei locali stessi. La giunta Nigrelli a distanza di un mese ha revocato quella delibera per un lungo elenco di motivazioni. I dettagli in seguito... http://robertpalermo.blogspot.com/

giovedì 24 luglio 2008

Incontro alla Sala delle Luci sui mini Ato tra i sindaci di Piazza Armerina, Barrafranca, Aidone, Pietraperzia

PIAZZA ARMERINA. Incontro questo pomeriggio sui mini Ato (consorzio fra comuni che dovrà subentrare alla società d'ambito attuale) alla Sala delle Luci tra i sindaci Carmelo Nigrelli per Piazza Armerina, Angelo Ferrigno per Barrafranca, Caterina Bevilacqua per Pietraperzia e Filippo Curia per Aidone. I quattro hanno concordato sulla necessità di separare la organizzazione della raccolta rifiuti da quella dello smaltimento. http://robertpalermo.blogspot.com

Campetto Castellina. Pericolo per i bambini. Si chiudano i cancelli per ragioni di sicurezza




PIAZZA ARMERINA. Bottiglie di plastica in grande quantità, frammenti di vetro sparsi in ogni parte, panchine capovolte, erbaccia alta su tutto il perimetro interno, cumuli di sabbia, parquet rovinato con la presenza di buche e recinzione esterna divelta. Così si presenta, in uno stato di forte abbandono e degrado, il campetto del quartiere Castellina. A lato del campetto, inoltre, anche un tabellone di basket appoggiato a terra. Occorrerebbe un immediato intervento di manutenzione straordinaria dell’impianto, ma soprattutto chiudere fin da subito ed in via precauzionale gli ingressi alla struttura pubblica per evitare ai bambini di potersi fare male. http://robertpalermo.blogspot.com/

Italia Nostra boccia realizzazione di impianti eolici sui nostri territori. "Non siamo l'Olanda".


PIAZZA ARMERINA. Italia Nostra boccia la realizzazione di impianti eolici sul nostro territorio e chiede una tutela piena del paesaggio, evitando “l’inevitabile impatto ambientale provocato da questo tipo di tecnologia”. La società Aidone Eolica, con sede a Militello Val di Catania, ha intenzione di realizzare una centrale eolica sui territori di Piazza Armerina e Aidone per la produzione di energia elettrica. “Intanto le condizioni di vento in Italia e in Sicilia non sono quelle esistenti in altri Paesi europei in cui si possono vantare delle medie più alte”, afferma Giuseppe Anzaldi, vice presidente regionale dell'associazione. “Dobbiamo tutelare il nostro paesaggio di passaggio, da noi, poi, come è notorio, si riscontrano in modo continuo in tutta la provincia aree di interesse archeologico”. http://robertpalermo.blogspot.com/

Questa mattina l'udienza al tribunale per sapere se saranno rinviati a giudizio o meno gli ex responsabili di 4 coop. L'accusa è turbativa d'asta

PIAZZA ARMERINA. Sarà il giudice per le indagini preliminari David Salvucci, questa mattina, a decidere se dovranno andare sotto processo i rappresentanti legali di quattro società cooperative ennesi. Tutti accusati di turbativa d’asta per la gara d’appalto da 300 mila euro del 2005 in materia di assistenza domiciliare agli anziani. Il Gip Salvucci, nel corso dell’udienza preliminare in programma al tribunale di Enna, dovrà esaminare la richiesta di rinvio a giudizio depositata lo scorso marzo dal sostituto procuratore Marcello Cozzolino. La Procura sostiene che le quattro cooperative invitate alla gara “concordavano in tutto o in parte il contenuto e la forma delle offerte, delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e dei progetti presentati per la partecipazione alla gara” con la quale doveva essere affidato il servizio di assistenza domiciliare agli anziani. Il pubblico ministero nei mesi scorsi aveva chiesto il decreto di rinvio a giudizio per P. C., 60 anni, quale presidente e legale rappresentante della coop Ares, B. A., 48 anni, presidente del consiglio di amministrazione della coop Asmida, M. S., 42 anni, legale rappresentante della coop La Piramide, e C. V., 30 anni, legale rappresentante della coop Anchise. Tutte cariche ricoperte dagli indagati nell’aprile del 2005, quando fu aperto il fascicolo dalla Procura della Repubblica del tribunale di Enna. http://robertpalermo.blogspot.com

mercoledì 23 luglio 2008

Comunicato stampa del Pd: "Gruppo unico del Pd, capogruppo e due vice". Vice presidenza all'opposizione

Di seguito il comunicato stampa del Partito Democratico
PIAZZA ARMERINA. "E’ più semplice gestire una sconfitta che un trionfo>>. Questo il commento sardonico che si legge nella nota ufficiale diffusa del segretario del Partito democratico piazzese, Concetto Prestifilippo. "Dopo una sconfitta basta semplicemente sostituire i perdenti. continua ancora il segretario del Pd – Una vittoria invece, prevede la nomina dei vincenti. Regolare le promozioni è l’esercizio più arduo e più impopolare".
Polemiche ed equivoci
"I toni che si sono levati dopo l’elezione del presidente del consiglio comunale sono stati impropri ed improvvidi. Un continuo avvicendarsi di commenti, insinuazioni, illazioni, speculazioni che sembravano inscenare il solito paludato teatrino politico paesano. Per fortuna, con buona pace di chi sperava il contrario, il panorama politico cittadino è definitivamente mutato. Lo affermiamo da mesi, il nostro è un partito plurale e non ideologico. Un partito che riesce a radunare alla fine di luglio centinaia di militanti e simpatizzanti e discutere, a tratti anche con passione. Un processo di confronto che, ancora una volta, si è concluso con una sintesi condivisa".
L’impressione è stata quella di un partito diviso
"Le impressioni non contano. Contano i risultati. Il risultato è che il candidato del Pd, Calogero Centonze è stato eletto presidente del consiglio comunale".
Scalpore per il voto a favore dei consiglieri dell’opposizione.
"E’ questo il dato più significativo: un vecchiume valutativo che non vuole arrendersi. Abbiamo detto pubblicamente in campagna elettorale che si apre un nuovo corso politico. Sarà la sconfitta definitiva del concetto di nemico. Abbiamo lealmente riconosciuto all’opposizione il ruolo di avversario. Un riconoscimento che significa solo interlocuzione civile. All’opposizione abbiamo concesso la vicepresidenza del consiglio comunale. Un atto politico, non un inciucio volgare . L’opposizione eserciterà il suo ruolo di controllo e noi quello di governo. Il confronto sarà leale, civile e trasparente. Insomma, con buona pace per i lamentatori di professione, si apre un nuovo corso della politica piazzese. E’ venuto il tempo della gentilezza della politica. E’ questa la fine della stagione dei veleni e degli anonimi".
Gruppo consigliare unico?
"Avremo un gruppo consigliare unico del Partito Democratico. Un solo capogruppo che sarà affiancato da due vice. E’ questa una necessità logistica. Ci sarà da coordinare dodici consiglieri. Non è impresa da poco. Una necessità che è emersa anche nel corso del primo consiglio comunale. Gli equivoci, perché di questo si è trattato, li abbiamo dovuto registrare perché è mancata la figura del capogruppo coordinatore. La gran parte dei consiglieri sono alla loro prima esperienza. Ha giocato un ruolo fondante l’emozione, l’inesperienza che hanno ingenerato una serie di errori di valutazione. Rimedieremo fin dalla prossima seduta del consiglio comunale. Amalgamare un gruppo di dodici consiglieri comunali non è una cosa immediata. Con certezza però, posso confermare che sarà questo uno straordinario gruppo dirigente. Abbiamo avuto la fortuna di eleggere un gruppo composito, ma accomunato da un'unica passione: fornire alla città e alla nuova giunta comunale un formidabile contributo di crescita". http://robertpalermo.blogspot.com

Il blog sulla verdura richiede la registrazione in tribunale?

PIAZZA ARMERINA. Qualche autorevole esponente del Pd pare vorrebbe far chiudere qualche blog nostrano. "I blog devono essere registrati in tribunale", si dice. Caro Agostino Sella, domani mattina diamoci appuntamento alle 9 sulle scale del tribunale di Enna. la libertà deve sempre passare dalla via giudiziaria a quanto pare. Senti, forse avrei in mente un'alternativa. Parliamo solo di ricette di cucina, scarpe, viaggi, rischi di estinzione delle tartarughe marine o di suonerie per cellulari. Forse in questo modo la registrazione in tribunale ce la risparmiano. Si perchè, vedi, troppe notizie "serie" fanno troppo "repubblicano". Caro Agostino, rispondimi e fammi sapere. Intanto io comincio a guardarmi in giro per il web. C'è sempre da imparare. Collegandomi al sito del partito Democratico ho scoperto che esistono 61 "forum democratici", così si chiamano. Uno di questi è dedicato ai "new media". Entrandovi dentro, ad esempio, si può leggere: I Blog uniti contro il fascismo e il razzismo. C'è scritto:
"Blogger contro ogni forma di razzismo e fascismo! Il clima venutosi a creare in Italia è sempre più irrespirabile. Le forze conservatrici stanno attuando una involuzione culturale e sociale che sta portando il Paese verso derive fasciste, illiberali e razziste. Basta osservare la caccia alle streghe contro gli ... (continua)".
Ecco Agostino, se ci scagliamo contro le forze conservatrici di questo Paese forse possiamo conquistarci la patente di "democratici" ed evitare la fila in tribunale. Comunqe fammi sapere per domani mattina. Il problema è che le forze conservatrici sono a sinistra, al centro e a destra. Anche a Piazza Armerina. Scusami Agostino, il blog sulle verdure va registrato in tribunale? fammi sapere. Ciao. http://robertpalermo.blogspot.com

Riunione del Pd, ci si lecca le ferite, ma si pensa ai prossimi tre appuntamenti politici: nomina capogruppo, vicepresidenza e commissioni consiliari

PIAZZA ARMERINA. Assemblea del partito Democratico, lunedì sera, per tentare di ricucire gli strappi legati alla nomina del presidente del consiglio comunale, Calogero Centonze, e programmare i prossimi passaggi politici. Segreteria, consiglieri comunali e componenti del direttivo si sono confrontati su quanto successo alla prima seduta dell’aula, quando il Pd, pur avendo i numeri e la maggioranza per poter eleggere un proprio uomo allo scranno più alto di via Cavour, ha portato a casa la presidenza solo grazie ai voti di alcuni consiglieri di centrodestra, evidenziando una forte spaccatura interna. Gli sforzi principali, invece, appaiono adesso concentrati sui prossimi due appuntamenti politici per il centrosinistra. Da una parte il recupero di una linea unitaria sulla scelta del vicepresidente del consiglio comunale. E sembrerebbe andarsi nella direzione di una carica da assegnare alle opposizioni di centrodestra, Dall’altro la necessità di ritrovare la compattezza sulla nomina del capogruppo consiliare. Si attende di conoscere nelle prossime ore se e quale sarà la posizione unitaria del partito su capogruppo consiliare e vice presidenza. http://robertpalermo.blogspot

Pausa di riflessione del sindaco Nigrelli sull'opera pubblica dei parcheggi seminterrati di piazza Falcone Borsellino

PIAZZA ARMERINA. Il sindaco Carmelo Nigrelli conferma la pausa di riflessione necessaria sui parcheggi seminterrati di piazza Falcone-Borsellino, l'opera pubblica annunciata da anni e mai realizzata. "Cercheremo di capire bene se e quale impatto ha la struttura, soprattutto su via Chiarandà, penso anche ad un maggiore coinvolgimento della città, magari esponendo il progetto per farlo conoscere", dice il primo cittadino. Il consiglio ha già autorizzato l'assunzione del mutuo da 2 milioni di euro che poi rimborserà lo Stato alle casse comunali. http://robertpalermo.blogspot.com

Completata la catagolazione dei reperti archeologici conservati a Palazzo Trigona

PIAZZA ARMERINA. La Soprintendenza di Enna completa la fase di catalogazione di tutti i reperti archeologici depositati nei magazzini di Palazzo Trigona, l’edificio storico destinato a diventare museo della città. Dagli uffici la conferma di un patrimonio di decine di migliaia di pezzi di interesse scientifico, tutti provenienti dalle aree archeologiche della provincia di Enna. Anche se il numero maggiore di reperti, come confermato dalla soprintendenza, proviene dagli scavi effettuati negli ultimi decenni nell’area archeologica di Montagna di Marzo, tra Piazza Armerina e Barrafranca. Una zona impervia e isolata spesso diventata meta dei tombaroli. Ogni singolo coccio è stato registrato e schedato. Continua...http://robertpalermo.blogspot.com

Disagi legati alla realizzazione della nuova rete idrica. Il Difensore civico scrive alle istituzioni locali.

PIAZZA ARMERINA. Continuano i disagi al quartiere Monte e Canali legati alla realizzazione della rete idrica. Dopo l'esposto di un gruppo di cittadini alla procura, adesso anche il Difensore civico Pino Aloi scende in campo a difesa degli abitanti del quartiere scrivendo a tutte le istituzioni locali. http://robertpalermo.blogspot.com

Ecco chi sono i 49 aspiranti cavalieri giostranti dei quattro quartieri storici del Palio dei Normanni

PIAZZA ARMERINA. Ecco i nomi dei 49 aspiranti cavalieri giostranti dei quattro quartieri storici dellacittà:
Quartiere Monte 13 cavalieri: Calabrese Giuseppe, Capizzi Angelo, Capizzi Francesco Paolo, Bilardo Carmelo, La Cara Giovanni, La Porta Filippo, Legnosecco Maurizio, Orto Angelo, Sanalitro Paolo, Sanalitro Salvatore, Signorello Cristoforo, Taglierino Ivan, Taglierino Salvatore;
Quartiere Castellina, 11 cavalieri: Arancio Giuseppe, Arena Benedetto, Arena Salvatore, Bonincontro Giuseppe, Bonincontro Roberto, Calcagno Vincenzo, Calì Michelangelo, Giunta Angelo, Novello Claudio, Parlascino Mario, Parlascino Salvatore;
Quartiere Canali 13 cavalieri: Carbone Yarin, Di Seri Dario, La Rosa Valentino, Lo Tenero Salvatore, Marino Elvis, Pilotta Davide, Pilotta Vincenzo, Profeta Cosimo, Reale Santi, Rizzo Giuseppe, Spitale Mario, Tanturella Salvatore, Zumia Salvatore;
Quartiere Casalotto, 12 cavalieri: Abati Massimiliano, Abati Riccardo, Arena Christian, Arena Mario, Arena Roberto, Campagna Francesco, Campagna Mario, Cuore Giuseppe, Diana Filippo, Furiere Salvatore, Minolfi Samuele, Paternicò Rosario.
Dati diffusi da Filippo Rausa, coordinatore generale della Quintana del Saraceno del Palio dei Normanni.

Il commissario Pappalardo prossimo presidente del Cda della San Giuseppe? E intanto non gradita la modifica da parte del Comune dell'articolo 16

PIAZZA ARMERINA. Il commissario della Casa di Riposo “San Giuseppe”, Pino Pappalardo, non ha gradito la modifica unilaterale da parte del Comune dell’articolo 16 della convenzione tra i due enti. “Le convenzioni si chiamano così perché si fanno in due, e anche le modifiche si approvano in due”, dice Pappalardo, il quale è stato indicato dal deputato regionale Paolo Colianni, nel corso della riunione di lunedì scorso, come il “prossimo presidente del cda dell'istituto. L'articolo in questione è quello che prevede l’integrazione della retta sanitaria per gli anziani non autosufficienti, con anticipazione delle casse comunali. In concreto circa 600 mila euro richiesti dalla Ipab. http://robertpalermo.blogspot.com

Trigona. L'architetto Oliva: "Team della soprintendenza già al lavoro per il progetto sul museo". Servono 400 mila euro.


PIAZZA ARMERINA. Partono i lavori di restauro di Palazzo Trigona, l’edificio storico destinato a diventare museo della città. La Soprintendenza di Enna, ieri mattina, ha consegnato i lavori alla ditta Donato srl, un’associazione temporanea di imprese con sede a Trapani. “I lavori serviranno a realizzare le rifiniture del palazzo, i nuovi impianti tecnologici, gli intonaci, la pavimentazione, gli infissi interni, in modo che la struttura sia pronta per la completa fruizione”, spiega per la soprintendenza di Enna l’architetto Rosa Oliva, responsabile unico del procedimento. Da capitolato occorreranno 12 mesi per il completamento dei lavori. “Da accordi con l’impresa cercheremo di chiudere tutto entro il 31 dicembre di quest’anno”, aggiunge l’architetto Oliva. Presenti al sopralluogo, con i tecnici dell’impresa e quelli della soprintendenza, anche il sindaco Carmelo Nigrelli e il consigliere comunale Riccardo Calamaio, responsabile di Legambiente, l’associazione che da anni spinge verso il recupero museale del palazzo. “Legambiente si augura che venga al più presto avviata la tanto richiesta, ma mai avviata, concertazione con le forze del territorio, per definire valenze e contenuti di quello che, il 5 maggio 2002, fu indicato come Museo della città e del territorio”, sottolinea in una nota l’associazione, esprimendo soddisfazione per “questo ulteriore passo avanti verso la realizzazione del museo Trigona”. “Siamo già impegnati al progetto per la musealizzazione, con un team coordinato dal soprintendente Beatrice Basile, occorrerà indirizzare gli sforzi per un finanziamento di 400 mila euro da parte del Ministero ai Beni culturali”, fa sapere il Rup Oliva. http://robertpalermo.blogspot.com/

martedì 22 luglio 2008

I quadri dell'artista piazzese Sanalitro e la voce del cantastorie Busacca insieme per raccontare la storia del bandito Salvatore Giuliano

Vi invito a collegarvi al link di cui sotto per poter vedere una parte del video prodotto dalla Maxine Group. Un film sulla storia del bandito Salvatore Giuliano, figura leggendaria della Sicilia degli anni '50 appena uscita dalla seconda guerra mondiale. Il video si sviluppa attraverso i quadri dell'artista piazzese Cateno Sanalitro ed un riarrangiamento della storia originale cantata da Ciccio Busacca, depositario della tradizione dei cantastorie siciliani. http://www.maxine.it/index.php?option=com_content&task=view&id=118

Transazione potenziale da 300 mila euro tra comune, Ausl e Casa di Riposo sull'integrazione rette. Cgil: "Vostre beghe non interessano ai lavoratori".

PIAZZA ARMERINA. Una transazione da 300 mila euro tra Comune, Ausl e Casa di Riposo “San Giuseppe” per chiudere senza contenziosi legali il caso “integrazione rette per gli anziani non autosufficienti”. E saldare gran parte degli stipendi arretrati dei lavoratori dell’istituto assistenziale. Questa la proposta emersa nel corso di un tavolo di confronto, ieri mattina, all’Opera Pia di Piano Sant’Ippolito, sulla vicenda delle integrazioni alle rette reclamate dalla Casa di Riposo. A lanciare l’ipotesi “transazione” il deputato regionale Paolo Colianni, ex assessore alla Famiglia, intervenuto all’incontro. L’istituto ha chiesto 600 mila euro come arretrati al Comune, mentre l'assessorato regionale alla Famiglia mesi fa ha diffidato il Comune ad anticipare le somme dovute dall’Ausl. Ma proprio l'Ausl ha diffidato il Comune a non anticipare le somme. I tre enti, insieme a sindacati e lavoratori, si sono incontrati proprio per trovare un accordo e sbrogliare la matassa burocratica. Le parti si sono aggiornate al 31 luglio. Esasperati i lavoratori dell’istituto. “Avanziamo 13 mensilità, cosa raccontiamo ai nostri figli?”, afferma un lavoratore nel corso del vertice convocato dal commissario Pino Pappalardo. “Delle parole e delle promesse non ci fidiamo più, non ci fidiamo di nessuno di voi”, aggiunge un altro. “A noi delle beghe tra Ausl, Comune e Casa di Riposo non interessa”, ha affermato Mimmo la Spina per la Cgil. http://robertpalermo.blogspot.com

Il retroscena sulla elezione del presidente. E' sempre Falcone a parlare...

PIAZZA ARMERINA. “Avevamo preso atto dell’intervento di Nuccio Catalano, esponente del Pd, con il quale si annunciava in aula che il candidato del Pd era Centonze, ci siamo guardati in faccia, io Cursale e Filetti, e abbiamo deciso di votare a quel punto anche noi per Centonze”, racconta il consigliere di “Mattia Sindaco”. Poi il colpo di scena. “Siamo rimasti sorpresi quando ci siamo accorti che Centonze aveva preso solo 12 voti, avrebbero dovuto essere almeno 15, a quel punto abbiamo capito che il partito Democratico non avrebbe avuto i numeri per fare il presidente se non avessimo preso quella decisione poco prima del voto”, aggiunge Falcone. http://robertpalermo.blogspot.com

Vandali e furti all'ospedale Chiello. Distributori automatici nel mirino. Si ripropone problema sicurezza di notte. Sindacati chiedono interventi.


PIAZZA ARMERINA. Vandali indisturbati in azione, ieri notte, all’interno dell’ospedale Chiello. Nel mirino sono entrate due macchine automatiche per la distribuzione di snack e bibite, collocate al piano terra, lungo il corridoio che porta al reparto di Radiologia. Una o due persone sono entrate dall’ingresso principale del presidio ospedaliero e con l’utilizzo di qualche utensile da scasso si sono accaniti sulle giunture del portellone esterno dei distributori, divelte al punto giusto per sottrarre l’incasso delle giornate precedenti. Sul pavimento, ancora questa mattina, liquidi di alcune bibite, alcuni pannelli divelti e parte del vetro frantumato. Il raid notturno ripropone il problema della sicurezza interna dell’edificio. Soprattutto durante la notte. “Di giorno la vigilanza viene da se, attraverso la presenza dell’utenza, del personale medico e paramedico, ma di notte occorre ripristinare delle forme di sorveglianza che possano scoraggiare il ripetersi di situazioni spiacevoli come queste”, dice Gaetano Sproviero, direttore del presidio sanitario. Anche i sindacati hanno posto la questione ai vertici dell’Ausl 4 di Enna, nel corso di una riunione di qualche giorno fa. “Abbiamo fatto mettere a verbale la nostra richiesta di ripristinare il servizio di portineria ai due ingressi principali dell’ospedale, almeno di notte, con personale dell’Ausl, anche perché da tempo non esiste più il sistema di videosorveglianza a circuito chiuso che costituiva un deterrente efficace”, spiega Nino Di Catania, rappresentante sindacale della Uil Flp, presente all’incontro insieme ai colleghi degli altri due sindacati, Cgil e Cisl. http://robertpalermo.blogspot.com/

lunedì 21 luglio 2008

Revocato un precedente contributo di 5 mila euro per produrre un dvd. Venuto meno il finanziamento dell'Alto Commissariato

PIAZZA ARMERINA. La rassegna di documentari che avrebbe dovuto fare tappa anche in città non si farà più. Revocato dall’amministrazione comunale un precedente contributo da 5 mila euro concesso a fine giugno all’associazione “Sole Luna - Un ponte tra le culture” dal commissario Crimi. I soldi stanziati sarebbero dovuti servire per la realizzazione e produzione di un dvd proprio in relazione alla manifestazione chiamata “La carovana del documentario”, una rassegna itinerante di documentari provenienti dall’archivio di tutti i festival che si occupano di audiovisivo in Sicilia. All'origine del provvedimento di revoca il venir meno della fonte di finanziamento dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite. “Il delegato dell’Alto Commissario ha comunicato al telefono la propria indisponibilità a finanziare il progetto e la manifestazione non si svolgerà”, si legge nelle premesse alla delibera di revoca. http://robertpalermo.blogspot.com

Corona di fiori dedicata a Boris Giuliano questa mattina alla sede di Enna Bassa della Polizia di Stato

PIAZZA ARMERINA. In memoria del poliziotto "americano", come veniva definito, di un investigatore capace di carpire i cambiamenti "economici" interni a Cosa Nostra, è stata depositata una corona di fiori, questa mattina alle 11, presso la sede della Polizia di Stato di Enna Bassa chiamata “Boris Giuliano”, in occasione del 29° anniversario dalla sua morte. Il vice questore aggiunto venne ucciso a Palermo dalle cosche mafiose, medaglia d’oro al valor civile per il suo impegno nella lotta alla criminalità organizzata. http://robertpalermo.blogspot.com

Comune-San Giuseppe-Ausl, vertice su integrazione rette. Si va verso possibile transazione da 300 mila euro

PIAZZA ARMERINA. Tavolo di confronto, questa mattina, alla Casadi Riposo San Giuseppe sulla vicenda delle integrazioni alle rette per gli anziani ospiti non autosufficienti. L'istituto ha chiesto circa 600 mila euro come arretrati al Comune, l'assessorato regionale alla Famiglia ha già mesi fa diffidato il Comune ad anticipare le somme dovute dall'Ausl. Ma proprio l'Ausl ha diffidato il Comune dall'anticipare le somme. Questa mattina Comune, Ausl, Casa Di Riposo, sindacati e lavoratori hanno tentato di trovare un accordo. Sarebbe passata, almeno per ora per sommi capi tutti da verificare dai vari enti, la proposta avanzata dal deputato regionale dell'Mpa Paolo Colianni: arrivare in tempi brevi ad una transazione tra gli enti, evitando l'insorgere di contenziosi legali, trovando un accordo per versare alle casse della Casa di Riposo il 50 per cento della somma arretrata, 300 mila euro, attraverso un sistema di rateizzazione triennale o quinquennale, in modo da non pesare sui bilanci di Ausl e Comune. Ci si è aggiornati al prossimo 31 luglio, quando si terrà una riunione più tecnica per quantificare le somme e capire, caso specifico per caso specifico, se e in quali termini sono dovute le somme. I soldi arretrati provenienti dalla transazione dovrebbero poi essere utilizzati pagare gli stipendi arretrati ai lavoratori dell'istituto. http://robertpalermo.blogspot.com

Centonze: "Sarò il presidente di tutti, questo luogo in cui si discute". Ma l'aula si comporta in modo diverso.


PIAZZA ARMERINA. "Sarò il presidente di tutti, questo è il luogo in cui discuteremo". Le prime dichiarazioni in aula del nuovo presidente del consiglio comunale Calogero Centonze, pochi secondi dopo la sua elezione, appaiono come buoni propositi che si scontrano con una realtà diversa, fin dalla prima seduta consiliare. Intanto Centonze è il presidente di tutti i consiglieri, tranne di quelli del Partito Democratico che non lo hanno votato. E questo almeno dal punto di vista politico. Che poi il consiglio sia il luogo in cui si discute è difficile crederlo vista la prima seduta dell'aula. Il luogo in cui si discute veramente, alle spalle della gente, è la "Inciucio Room", il "salottino degli inciuci", quello adiacente all'aula consiliare. Le richieste di sospensione della prima seduta sono servite a questo. http://robertpalermo.blogspot.com

domenica 20 luglio 2008

La verità del consigliere Falcone sulla presidenza: "Centonze eletto con il mio voto e quello di Cursale e Filetti, ma non c'era un accordo prima"


PIAZZA ARMERINA. "Centonze è stato eletto grazie al mio voto e a quello di Cursale e Filetti, ma non c'era un accordo precedente al voto con il Pd, almeno per quanto mi riguarda". Il consigliere comunale Giuseppe Falcone, esponente della lista Mattia Sindaco, racconta la sua verità sul voto del 18 luglio, in aula, con il quale Calogero Centonze è diventato presidente del consiglio comunale. "Si deve sapere che la presidenza si è fatta grazie ai nostri tre voti, in caso contrario si sarebbe verificato un blocco istituzionale come accaduto in occasione della successione alla presidenza Fioriglio, deleterio per la città". E Falcone racconta per filo e per segno cosa è accaduto poco prima del voto e subito dopo, così come il colpo di scena alla lettura del risultato con i 12 voti ottenuti da Centonze. I consiglieri del Pd sono 12, quindi almeno tre consiglieri "democratici" non hanno votato Centonze. Ma qualcuno parla anche di cinque o sei voti "democratici" non allineati. Un servizio approfondito martedi 22 luglio sul "Giornale di Sicilia" http://robertpalermo.blogspot.com/

Mattia: "Inviterò Nigrelli a gestione chiara e coerente dei posti di sottogoverno". "Niente inciuci", dice l'ex forzista.


PIAZZA ARMERINA. "Inviterò il sindaco Carmelo Nigrelli ad una gestione chiara e coerente dei posti di sottogoverno, logica vuole che siano tutti occupati da persone di area di influenza del partito Democratico". A dichiararlo Giuseppe Mattia, l'ex forzista passato all'Mpa e rimasto sconfitto per poche decine di voti nella corsa a Sala delle Luci. La preoccupazione di Mattia, come lui stesso fa presente, è che la recente vittoria elettorale di Nigrelli, "determinata solo dall'apporto di alcuni uomini del centrodestra", possa portare a forme di mantenimento di alcuni posti di sottogoverno tali da dimostrare l'esistenza di "inciuci" pre elettorali. L'ex azzurro ha anche confermato che l'uomo indicato al Pd come vice presidente del consiglio comunale era e rimane il medico Vincenzo Filetti, esponente dellì'Udc, il quale venerdì sera, nel corso della votazione sulla vice presidenza ha riportato solo 8 dei 10 voti necessari alla sua elezione, prendendo alcuni voti dal partito Democratico, ma insufficienti. "Comunque in tutta la vicenda il centrosinistra dimostra che avrà difficoltà a governare", conclude Mattia. http://robertpalermo.blogspot.com/

sabato 19 luglio 2008

Convenzione San Giuseppe-Comune. La giunta modifica articolo 16, non sono più dovuti i 600 mila euro di integrazioni sanitarie

PIAZZA ARMERINA. La giunta modifica un articolo chiave della convenzione approvata dall’ex commissario straordinario comunale Nunzio Crimi con la Casa di Risposo San Giuseppe. Le casse comunali, adesso, non dovranno all’istituto assistenziale i 600 mila euro reclamati dai vertici della San Giuseppe per l’integrazione della retta agli anziani non autosufficienti. L’amministrazione comunale, infatti, con propria delibera, ha rettificato l’articolo 16, quello che prevedeva l’integrazione della retta sanitaria con anticipazione da parte del Comune. Alla base della decisione, assunta dal governo guidato dal sindaco Carmelo Nigrelli, una diffida arrivata agli uffici comunali da parte dell’Ausl 4 di Enna. L’azienda sanitaria ennese lo scorso 13 giugno aveva ribadito come “l’intervento nel campo sanitario in favore dei soggetti non autosufficienti sarà effettuato direttamente con proprio personale”. http://robertpalermo.blogspot.com

Fiera del Bestiame, con quella che salterà il 27 luglio siamo al decimo mese di chiusura. E la politica deve darsi una mossa.

PIAZZA ARMERINA. Con quella che salterà domenica 27 luglio siamo al decimo mese di blocco della Fiera del Bestiame. La giunta Prestifilippo e il precedente consiglio comunale, al di là dei rimpalli di accuse e competenze, al di là dei mille distinguo, non sono stati in grado di risolvere il problema. Su questo versante hanno fallito. Il Dipartimento di Prevenzione dell'Ausl 4 di Enna va subito chiamato per un confronto serrato sull'area ex Siace e sugli interventi da effettuare. E va chiamato ad una trattativa ad armi pari, senza alcuno spirito di genuflessione da parte dei politici locali, per capire cosa si deve e si può fare, in quali tempi e a quali costi. Venerdì sera in consiglio comunale il consigliere Rosario Paternicò lo ha ricordato ai presenti: "Abbiamo messo in bilancio 30 mila euro, ma siamo di fronte a un nulla di fatto". La politica deve riprendere in mano e subito la vicenda, accettando e attuando subito le prescrizioni del Dipartimento. http://robertpalermo.blogspot.com

Lavoratori cantieri di servizio aprono vertenza all'ufficio provin. del lavoro. Vogliono più diritti e lo status giuridico di lavoratori dipendendenti

PIAZZA ARMERINA. Un gruppo di circa 40 lavoratori dei cantieri di servizi decide di aprire una vertenza sindacale all’ufficio Provinciale del Lavoro, chiedendo il riconoscimento dello status giuridico di lavoratori dipendenti. Il sindacato Cobas ha appena raccolto le deleghe con le quali avviare il tavolo obbligatorio di conciliazione davanti all’ufficio provinciale. Ieri mattina, all’interno dell’aula consiliare di via Cavour, una riunione tra i lavoratori e il sindacato. http://robertpalermo.blogspot.com

Fioriglio rimane nell'Mpa, ma da indipendente. "Deciderò in modo autonomo". Dalla dichiarazione in aula sembrava fosse uscito dal partito.

PIAZZA ARMERINA. Per l’Mpa è arrivata una presa di distanza da parte di Basilio Fioriglio, il quale si è dichiarato in aula indipendente, pur rimanendo nell’ambito dell’opposizione di centrodestra. “Continuo a rimanere nell’Mpa, ma da indipendente, deciderò in modo autonomo di volta in volta”, ha chiarito fuori dall’aula l’esponente politico. In aula tutti avevano avuto l'impressione che il politico fosse uscito dall'Mpa. http://robertpalermo.blogspot.com/

Il "salottino degli inciuci" e il gioco a nascondino del potere

PIAZZA ARMERINA. Perchè il Pd non ha avuto in modo limpido e trasparente una linea chiara sulla vicepresidenza? Il consigliere Catalano ha parlato di voto secondo libera coscienza, la collega Adamo ha dichiarato l'indisponibilità della propria candidatura e ha chiesto il rinvio della seduta. E per ben due volte lo stesso centrosinistra, poco prima, aveva chiesto la sospensione della seduta per andare a parlottare nel "salottino degli inciuci" adiacente all'aula consiliare. Fuori centinaia di persone hanno dovuto prendere atto di non poter prendere atto di nulla. Tutto deve essere deciso nel "salottino degli inciuci", con una tattica delle sospensioni che deve spostare il dibattito dal momento pubblico, sotto gli occhi e le orecchie del pubblico, a quello privato delle stanze chiuse. Ciò che si ha da dire nel "salottino degli inciuci" dovrebbe potersi dire in pubblico. "Altro che nuovo corso del Pd", qualcuno rumoreggia dai banchi affollati dalla gente. Si gioca a nascondino con la democrazia. Ieri, oggi e domani. E la gente vi chiede: Cosa vi siete detti? Ditelo anche alla gente, a quello stesso popolo di piazza Falcone Borsellino al quale avete detto grazie per la fiducia ricevuta, ed anche a quell'altro popolo che in maggioranza ha votato per l'altra parte politica nelle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale. http://robertpalermo.blogspot.com

Imbarazzo Pd. Gagliano, Pdl: "Perchè voi del Pd non dite la verità, la vice presidenza era per Filetti, ci sono stati contatti"


...Carmelo Gagliano, consigliere del Popolo delle Libertà, quando prende la parola in aula: "Questo consiglio comunale parte male, ci sono già stati chiamiamoli errori di gioventù e inesperienza, primi problemi per la presidenza, acuiti ancora di più per la vicepresidenza. Consigliere Catalano perchè si rivolge alla libera coscienza, avrebbe potuto dire la verità in questa aula, e cioè che la vicepresidenza era destinata con un accordo a Filetti, avrebbe fatto un figurone, diciamolo chiaramente, la gente lo deve sapere, avete avuto dei contatti con Udc e Mpa (nessuno smentisce dai banchi del centrosinistra dove si rimane in silenzio), sarebbe stato più bello, perchè non lodite pubblicamente che ci sono stati questi contatti?". E il gruppo consiliare non replica, tra silenzi, volti tirati conciliaboli separati. Da una parte il gruppo dei Venezia, Lotario, Capizzi e Calamaio, dall'altro il resto del gruppo. Continua... http://robertpalermo.blogspot.com/

venerdì 18 luglio 2008

Ecco i capigruppo consiliari. Tutti indicati, tranne nel Pd, dove ancora non ci sarebbe l'accordo.

PIAZZA ARMERINA. Nella parte finale del consiglio comunale tutti i partiti hanno indicato il proprio capogruppo consiliare. Tutti tranne il Pd, il quale ha ancora tempo fino alla prossima seduta dell'aula e non ha trovato ancora un accordo su chi deve rappresentare il partito nella conferenza dei capigruppo. Questi i capigruppo: Calogero Cursale per l'Udc, Carmelo Gagliano per il Popolo delle Libertà, Ivan Picicuto per Prestifilippo Sindaco, Giuseppe Falcone per Mattia Sindaco, Michelangelo Trebastoni per l'Mpa. http://robertpalermo.blogspot.com

Centonze eletto presidente, ma il Pd accusato da Cursale di avercela fatta solo grazie ai voti del centrodestra. Pd non compatto?

PIAZZA ARMERINA. Il Partito Democratico riesce a portare a casa la presidenza di Calogero Centonze, ma esce dall’aula con un gruppo consiliare che non sembrerebbe compatto, all’interno del quale sono accadute dinamiche politiche sulle quali occorrerebbe più trasparenza. I “democratici” avrebbero ottenuto la presidenza grazie ai voti sottobanco di almeno quattro consiglieri del centrodestra? Almeno quattro consiglieri del partito Democratico non avrebbero votato per Centonze, indicando sulla scheda il nome di Venezia. Almeno questo in base al discorso finale in aula di Cursale, capogruppo dell'Udc. Significativo il suo intervento finale in aula: “La gente deve sapere che Centonze non è stato eletto con i voti del centrosinistra, ma anche con i voti del centrodestra”. Poi Cursale è stato ancora più chiaro, rivolgendosi al gruppo del Pd in aula: “Ci avete usurpato il voto per la presidenza, ed invece per la vice presidenza avete posto tutte queste questioni di riflessione, presidente Centonze si dimetta”. Insomma c’era un accordo sottobanco tra Pd e fette del centrodestra (Udc e Mpa) per rimpiazzare i prevedibili voti mancanti di un gruppo di uomini del Pd contrari alla candidatura di Centonze? Sembrerebbe proprio di si a sentire il centrodestra. Anche se nel centrosinistra tutti sembrano ribadire come il voto fosse blindato e tutti e 12 i consiglieri del Pd avrebbero votato compatti. Ma nell’aria, dentro al gruppone democratico, si respirava ieri pomeriggio, in alcuni settori, aria di rivalsa. Il clima non era quello di festa. Sarebbe necessaria un’interpretazione autentica del voto dallo stesso Pd. La votazione che ha portato all’elezione di Centonze ha riportato il seguente risultato:12 voti per Centonze (Pd), 4 voti per Venezia (Pd), 1 per Vitali (Pd), 2 schede bianche. Assente fin dall’inizio in aula Trebastoni. Dopo il discorso introduttivo del nuovo presidente Centonze, a prendere la parola è il consigliere Nuccio Catalano (Pd): “Chiedo sospensione di 5 minuti”. Paternicò (Pdl): “Ci spieghi il perché”. “Per la vice presidenza”, dice Catalano. La seduta viene sospesa. Si torna in aula e lo stesso Paternicò propone alla vice presidenza l’unica donna dell’aula, Ilenia Adamo, esponente del partito Democratico, mentre lo stesso Catalano (Pd) al rientro dalla sospensione parlerà di voto per la vice presidenza “secondo libera coscienza”. Alla fine della votazione questo è il risultato. 6 schede bianche, 3 per Adamo, 2 per Paternicò e 8 per Vincenzo Filetti (Udc). Ma per la vice presidenza occorrono 10 voti. Nuova sospensione, poi il consigliere Adamo che afferma di rinunciare alla sua candidatura, chiedendo il rinvio della seduta. Rinvio votato dal centrosinistra, con i voti contrari del centrodestra. Il partito Democratico, adesso, ha il dovere etico-politico di raccontare alla città cosa è accaduto con un comunicato ufficiale. O smentendo Cursale e quanto da lui raccontato pubblicamente in aula e sottolineando come tutto il gruppo consiliare dei 12 ha votato compatto, o confermando le parole di Cursale e spiegando cosa è successo veramente. Continua… http://robertpalermo.blogspot.com

Sarà Centonze il presidente del consiglio comunale. Si vota alle 18. Ilenia Adamo potrebbe essere il capogruppo consiliare.


PIAZZA ARMERINA. Il partito Democratico per la presidenza del consiglio comunale trova l'accordo sul commercialista Calogero Centonze, consigliere comunale più votato del partito, il quale potrà contare sull'appoggio degli 11 colleghi del gruppo consiliare "democratico". L'ex ragioniere capo comunale, con consolidata esperienza come capo del servizio Finanziario anche nei comuni di Barrafranca e Caltagirone, è stato preferito a Giuseppe Venezia, consigliere comunale uscente, espressione della vecchia guardia, il quale paga anche per la lista Cittadini per la Città alla quale aveva aderito, un movimento nato come alternativa a Nigrelli e uscito dalle elezioni comunali con poche preferenze. I 12 consiglieri, adesso, potrebbero anche scegliere l'unica donna del Pd e del consiglio, Ilenia Adamo, come capogruppo consiliare. Pomeriggio alle 18 il voto in aula. Contatti con il centrodestra pr la vice presidenza. Accreditata la possibile vice presidenza di Carmelo Gagliano, uomo moderato del Popolo delle Libertà con una buona esperienza alle spalle come consigliere ed assessore. http://robertpalermo.blogspot.com/

Costituito Comitato d'Area banca di credito cooperativo Luigi Sturzo. Obiettivo aprire una filiale in città. Presidente Benedetto Anzaldi.


PIAZZA ARMERINA. Nasce in città il Comitato d’Area della banca di Credito Cooperativo Luigi Sturzo, il giovane istituto di credito con sede a Caltagirone e alla ricerca di una fetta del mercato nel comprensorio Piazza Armerina-San Michele di Ganzaria-Mirabella Imbaccari, con capofila la città dei mosaici. Ad essere nominato presidente l’imprenditore Benedetto Anzaldi. Scopo del comitato “cementare il rapporto della banca con la base sociale” e portare all’apertura di una filiale dell’istituto di credito in città. “Si tratta di una banca destinata alle piccole imprese, un istituto di credito che tiene conto delle esigenze del territorio e delle imprese che vi operano”, afferma Benedetto Anzaldi, nominato presidente del Comitato appena costituito. Il primo e per ora unico sportello bancario è stato aperto a Caltagirone. Il Comune armerino già nel 2005, con una delibera della giunta, ha aderito alla banca, in qualità di socio fondatore, con una quota di 8.470 euro, pari a 164 azioni. Il comitato promotore del credito cooperativo era stato costituito il 31 maggio del 2003. Anche la Diocesi è titolare di alcune quote. Ogni socio non può essere titolare di una quota sociale superiore ai 50 mila euro. Ogni azione, invece, ha un valore di 51,65 euro, mentre ciascun cittadino può diventare socio sottoscrivendo un pacchetto minimo di 30 azioni, corrispondente ad un capitale di 1.549,50 euro. Il piano industriale prevede l’apertura di uno sportello bancario in città. “Occorrerà raggiungere almeno quota 200 quote sottoscritte nel nostro comprensorio per poterci garantire l’apertura di una filiale nella nostra città, e l’obiettivo è di riuscirci entro la fine dell’anno”, spiega il presidente Anzaldi. A far parte del comitato anche Giuseppe La Paglia, Cettina Rizzo, Giuseppina Zagarrio per Piazza Armerina, Lo Tauro e Filetti in rappresentanza dei soci del comune di Mirabella. Finora sono circa 120 le quote già sottoscritte. “La presenza di una banca di questo tipo sul territorio è condizione indispensabile per la sua crescita, tali banche per obbligo statutario devono investire il 50 per cento dei propri fondi verso i soci, mentre il resto nel territorio di competenza”, aggiunge Salvo Amato, componente del Cda del credito cooperativo Luigi Sturzo. E intanto si punta a poter ottenere fin da subito in città un punto bancomat per ridurre la distanza con Caltagirone. http://robertpalermo.blogspot.com/

giovedì 17 luglio 2008

Per la prima volta chi acquista un biglietto per la Villa riceve anche un depliant illustrativo del sito Unesco


PIAZZA ARMERINA. Per la prima volta in mezzo secolo chi acquisterà un biglietto per entrare alla Villa Romana del Casale riceverà in omaggio anche un depliant informativo sul sito archeologico dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Una mini guida che sarà regalata al turista al momento della consegna del ticket d’ingresso, redatto in doppia lingua, italiano ed inglese, e curato direttamente da Maria Costanza Lentini, direttore del museo regionale archeologico Villa Imperiale del Casale. L’iniziativa, realizzata dalla precedente amministrazione comunale in collaborazione con la direzione museale, è stata finanziata con i fondi del 30 per cento dei biglietti d’ingresso del sito archeologico. Nel depliant, realizzato dal gruppo editoriale Kalos di Palermo, sono presenti le immagini del fotografo Giuseppe Leone, una piccola piantina delle stanze della Villa in doppia lingua, e una lunga introduzione sull’area archeologica e sulle varie scene musive curata direttamente dalla direttrice Lentini. http://robertpalermo.blogspot.com/

La ditta di restauro Geraci effettua una prima serie di sopralluoghi su tele comunali da recuperare per la pinacoteca.

PIAZZA ARMERINA. Prima ricognizione congiunta tra l’amministrazione comunale e la ditta di restauro Geraci su un vasto ciclo di tele in pessimo stato di conservazione depositate nei magazzini comunali. Due tecnici del recupero conservativo, il restauratore Ernesto Geraci e il figlio, accompagnati dal sindaco Carmelo Nigrelli e dal vice sindaco Teodoro Ribilotta, hanno passato in rassegna alcune decine di opere del XVII e XVIII secolo da decenni in attesa di un recupero. La ditta Geraci, già impegnata in diversi fronti sul territorio armerino, non ultimo di recente alla Casa di Riposo San Giuseppe, in occasione del trasferimento di alcune tele al museo diocesano, e ad alcune opere del santuario di Piazza Vecchia, ha preso nota delle tele presenti, fotografando il materiale e verificando gli interventi da effettuare. Per un primo gruppo di tele sarebbero già sufficienti dai quattro ai sei mesi di restauro. Tutto il materiale recuperato dovrà servire a riempire la pinacoteca comunale ormai in fase di ultimazione nell’ala settentrionale dell’ex convento di Trinità, edificio risalente al XVII secolo, e ristrutturato nell’ambito di “Piazza Armerina, centro storico: i luoghi della cultura”, il progetto di riqualificazione del centro storico approvato dall’ufficio tecnico comunale qualche anno fa. http://robertpalermo.blogspot.com

80 mila euro con ordinanza ai netturbini per lo stipendio di maggio.


PIAZZA ARMERINA. Le casse comunali anticipano 80 mila euro per il pagamento immediato dello stipendio di maggio ai netturbini, con un’ordinanza urgente firmata dal sindaco Carmelo Nigrelli. Un provvedimento assunto “per eliminare la situazione di pericolo inevitabile che minaccia l’incolumità pubblica e privata”, come già evidenziato da una nota dell’Ausl 4 di Enna.

La curiosità che emerge dall'ordinanza.

Il Comune aveva chiesto proprio a Sicilia Ambiente l’elenco dei lavoratori che operano nel cantiere e l’autorizzazione al pagamento delle retribuzioni di maggio. “Alla data odierna la società Sicilia Ambiente non ha ancora comunicato i nominativi dei dipendenti e gli importi da corrispondere ad ognuno di essi”, spiega il sindaco nel provvedimento.

Si dovranno quindi usare gli ultimi elenchi e le ultime buste paga ricevute dal Comune, cioè quelle di febbraio, proprio il mese con meno giorni, quello in cui si guadagna di meno. L'anticipazione del mese di maggio, quindi, avverrà pagando uno stipendio tipo di febbraio. Come già avvenuto a marzo e ad aprile. I netturbini non sono proprio fortunati. http://robertpalermo.blogspot.com/

Il Comune ricorre al Tar contro il commissariamento subito dall'Arra, l'Agenzia regionale per i rifiuti

PIAZZA ARMERINA. La giunta guidata da Carmelo Nigrelli con delibera decide di ricorrere al Tar di Catania, dando incarico all'avvocato Pietro De Luca, per chiedere l'annullamento, previa sospensiva, del decreto di commissariamento del Comune da parte dell'Arra, l'agenzia regionale per i rifiuti. L'Arra ha appena inviato un commissario in città per approvare d'imperio tariffe, capitoli di bilancio con fondi per l'Ato e fare azioni amministrative per il pagamento delle bollette. http://robertpalermo.blogspot.com

Divisa negata. Bascetta incontra Cimino e Nigrelli. "Soddisfatto, presto potrò indossare la divisa", dice il vigile sindacalista


PIAZZA ARMERINA. Il sindacalista e vigile urbano Luigi Bascetta incontra l'assessore al ramo Lillo Cimino e il sindaco Carmelo Nigrelli sulla vicenda della divisa di servizio negata dal comandante Alessi. "Soddisfatto dell'incontro, indosserò di nuovo la divisa e avrò un ufficio Informazione al Comando della Polizia municipale", spiega Bascetta, il quale, quindi, non terrà alcuna manifestazione di protesta con megafono il prossimo 21 luglio.http://robertpalermo.blogspot.com/

Area artigianale, chiesto all'Utc il progetto per le opere di urbanizzazione

PIAZZA ARMERINA. La giunta comunale ha affidato al personale dell’ufficio tecnico comunale l’incarico a progettare la realizzazione delle opere di urbanizzazione della zona artigianale di contrada Bellia. “La realizzazione del progetto risulta indispensabile per poter partecipare ai bandi regionali che consentono di attingere il finanziamento occorrente alla realizzazione delle opere di urbanizzazione”, spiega Mario Duminuco, il quale è stato nominato responsabile unico del procedimento. L’attuale area artigianale prevede una zona destinata alla realizzazione di una centrale di cogenerazione e delle aree di stoccaggio delle biomasse; una destinata ai capannoni per le attività artigianali a conduzione familiare, con una struttura a scacchiera che individua nove isolati, contenenti ciascuno tre capannoni modulari di 556 metri quadri a testa, di cui 40 metri destinati ad ufficio. L’area, se e quando decollerà, riguarda un’area di 21 ettari immersa in una zona assai sensibile, a pochi metri dalla zona di pre-riserva della riserva naturale orientata Rossomanno Grottascura Bellia, mentre ai margini si trovano i pozzi dai quali viene prelevata l’acqua potabile da parte dei comuni di Caltagirone e Mazzarino, ed un piccolo bosco. L’area, inoltre, è interessata dall’attraversamento del corso del fiume Gela, come evidenziato dalle cartografie a disposizione dell’Arta, l’assessorato regionale al Territorio e ambiente. Si parla di un intervento di regimentazione delle acque come stabilito dall’ufficio del genio Civile di Enna in un parere rilasciato tempo fa e di sistemazione dell’alveo del fiume Gela. http://robertpalermo.blogspot.com

mercoledì 16 luglio 2008

Ambulanti abusivi. Ribilotta: "Li ho diffidati, farò lavorare tutti, ma devono essere in regola"


PIAZZA ARMERINA. Il nuovo assessorato al Commercio diffida i commercianti ambulanti abusivi a regolarizzare la loro posizione. Giro di vite del nuovo assessore Teodoro Ribilotta contro il diffuso fenomeno del commercio ambulante abusivo. Il vice sindaco ha dato mandato ai vigili urbani di usare il pugno duro nei confronti della categoria. Gli agenti della polizia municipale, secondo quanto stabilito dalla nuova linea amministrativa, passeranno in rassegna tutti gli operatori ambulanti non in regola, presenti numerosi ogni giorno lungo l’area compresa tra piazza Senatore Marescalchi e piazza Falcone Borsellino, invitandoli a mettersi in regola. “La mia intenzione è quella di far lavorare tutti, ma credo sia opportuno che tutti debbano rispettare le regole e inoltrare una regolare richiesta all’ufficio Commercio”, spiega Ribilotta. “Sarà consentito a tutti di lavorare, l’occupazione è sacra, e poi più sono gli autorizzati più le casse comunali sono ricche, il problema è rendere compatibile le esigenze lavorative degli ambulanti con le esigenze dei cittadini e con il rispetto delle regole”, aggiunge. Ed il riferimento del vice sindaco è ai problemi di viabilità provocati in alcuni punti dagli stessi ambulanti abusivi, spesso collocati a ridosso degli incroci della città, o disposti in gran numero in area di parcheggio. Insomma chiunque potrà vendere patate, pomodori e zucchine, ma dovrà pagare le tasse alle casse comunali. Un problema spinoso e scomodo con il quale ogni amministrazione, soprattutto nella prima parte del proprio mandato, ha cercato di confrontarsi per far scattare un’inversione di tendenza che poi non c’è stata. http://robertpalermo.blogspot.com/

I parcheggi seminterrati di piazza Falcone Borsellino. Impatto ambientale e perplessità, cosa fare?

PIAZZA ARMERINA. Ricordate il tormentone dei parcheggi seminterrati da 2 milioni di euro di piazza Falcone Borsellino? Alla nuova amministrazione comunale l'opera pubblica così come progettata non sembra piacere molto. Così come non sembra andasse tanto giù all'ingegnere Sebastiano Lantieri, esponente vicino alla candidatura di Mattia. Insomma quei parcheggi rischiano di non piacere a nessuno per l'enorme impatto ambientale sulla piazza. Soprattutto perchè nella parte adiacente alla via Chiarandà la struttura è alzata da terra per ben tre metri. In pratica di interrato c'è ben poco, se non l'onesta intellettuale di molti che a questo punto dovrebbero spiegarci del perchè la pratica è stata portata avanti per tutti questi anni. Se si è contrari lo si dica subito, si apra un confronto politico pubblico ed eventualmente si metta in soffitta l'opera pubblica. Nel frattempo, però, il consiglio comunale uscente si è impegnato a contrarre il mutuo da due milioni di euro. Occorrerà capirci meglio qualcosa nei prossimi giorni. http://robertpalermo.blogspot.com

Cade con la moto a causa di una buca e cita il Comune davanti al Giudice di Pace chiedendo i danni

PIAZZA ARMERINA. Comune citato a comparire in giudizio, questa mattina, davanti al Giudice di Pace per il ricorso di un cittadino caduto su una buca con il proprio motorino. Il 3 ottobre del 2007, infatti, S. N., si trovava alla guida della propria Honda in via Silvia, quando “incappava in una buca praticata lungo la sede stradale, perdendo il controllo del mezzo e rovinando a terra”. Secondo il cittadino, difeso dall’avvocato Michele Calcagno, la buca non risultava segnalata, delimitata o recinta, ne risultava visibile dal veicolo. Per l'uomo lesioni personali e motoveicolo con danni quantificati in circa mille euro. Chiesta la condanna del Comune al risarcimento di 2.500 euro di danni, oltre agli interessi legali, alle spese, competenze ed onorari. Il servizio Tecnico Contenzioso comunale, da parte sua, sostiene che le imperfezioni stradali “erano ben visibili e percepibili e non costituivano insidia, ne una situazione di pericolo occulto”. http://obertpalermo.blogspot.com

Dai rovi al museo

Dai rovi al museo
Erano state arrotolate e gettate fuori dalla chiesa senza cornice, abbandonate tra i rovi. Adesso un restauro di 36 mila euro, durato ben 9 mesi, le ha riportate al loro originario splendore. Presentate dal settore Beni culturali della Diocesi quattro enormi tele appartenenti alla chiesa di Sant’Andrea, ritrovate cinque anni fa per caso dal parroco Enzo Ciulo. Si tratta di un “Sant’Andrea” del ‘600, “L’Immacolata”, datata 1603, e una “Deposizione”, anch’essa del XVII secolo, e un Sant’Andrea condotto al Martirio.

Sant'Andrea d'Avellino. Entro ottobre sarà restaurato con 10 mila euro delle casse comunali

Sant'Andrea d'Avellino. Entro ottobre sarà restaurato con 10 mila euro delle casse comunali
Sarà la società “Geraci Restauri” di Messina a procedere al restauro del quadro di Sant’Andrea di Avellino, la tela del XVIII secolo che presenta ai piedi del santo la raffigurazione della città, la prima vera fotografia storica del centro abitato piazzese, una sorta di mappa dell’originario agglomerato storico cittadino. La giunta ha affidato l’incarico per 10 mila euro, somma attinta dal fondo di riserva.

"Dio non è grande", il libro di Christopher Hitchens

"Dio non è grande", il libro di Christopher Hitchens
In nome della ragione, contro ogni intolleranza e fanatismo: un atto d’accusa, ma soprattutto un invito a riflettere.Hitchens affronta di petto le questioni e, analizzando lacune e incongruenze dei testi “sacri”, spiega ciò che è sotteso a norme e tabù, premi e castighi eterni, proponendo illuminanti esempi storici dai tempi più antichi a oggi. La sua è una serrata difesa della ragione e del laicismo contro la crudeltà resa legittima e “santa” in nome di una fede.

Corrado Augias e Vito Mancuso

Corrado Augias e Vito Mancuso
Credenti cattolici e atei razionalisti si sfidano a duello

"L'illusione di Dio", di Richard Dawkins

"L'illusione di Dio", di Richard Dawkins
Il biologo ed evoluzionista Richard Dawkins torna sul tema da sempre al centro dei propri studi: l’ateismo. E lo fa con un saggio dall’obiettivo esplicito: dimostrare l’inesistenza di quel Creatore a cui tutte le religioni, e in particolare i tre monoteismi, fanno riferimento. Già il provocatorio titolo, L’illusione di Dio, racchiude il nucleo delle argomentazioni di Dawkins: l’esistenza di un Creatore è un presupposto dogmatico, una verità indiscutibile in quanto “sacra”, ma non dimostrabile in alcun modo